Auto diesel quando conviene acquistarla

Conviene ancora acquistare un auto diesel? Questo potrebbe essere uno dei tanti quesiti da portarci nell’anno nuovo. Effettivamente la domanda non è per nulla scontata e merita un approfondimento.

Auto diesel quando conviene


Diesel e ecologia

Nonostante siano passati parecchi mesi dal “dieselgate”, lo scandalo sulle emissioni delle vetture diesel, la ferita rimane ancora aperta. Non tanto, o meglio, non solo in termini di immagine per le case automobilistiche coinvolte, ma soprattutto perchè ha messo in evidenza i limiti dei motori diesel e delle tecnologie che, sulla carta, dovrebbero ridurre le emissioni inquinanti.

A titolo di cronaca ricordiamo che lo scandalo ha riguardato l’installazione di un softwate di manipolazione progettato per aggirare le normative ambientali sulle emissioni inquinanti, installato sulle vetture di alcune case automobilistiche.


Senza entrare nel merito della questione, quello che emerge è il rapporto non proprio idilliaco tra i motori diesel e la tutela dell’ambiente. A confermarlo sono le numerose ordinanze comunali che, in questo periodo, stanno vietando la circolazione alle auto diesel, Euro 4 compresi.  Il tema delle polveri sottili è quanto mai attuale ed è diventato un appuntamento imprescindibile nelle agende di molte capitali europee, dove sono già stati stilati piani e strategie per la limitazione della circolazione di veicoli diesel nei prossimi decenni.

Convenienza economica delle auto diesel

Vale la pena fare una riflessione approfondita rispetto all’opportunità di acquistare un’auto diesel. Se è vero, infatti, che nei prossimi anni potrebbero essere messe in atto una serie di restrizioni circa la circolazione di questi motori è altrettanto vero che, attualmente, il diesel rimane il carburante più conveniente, in termini di costi e reperibilità.

Confronto diesel - benzina

Fino a qualche anno fa la scelta tra l’acquisto di un’auto diesel e un’auto benzina era condizionata dall’utilizzo. In generale il numero dei chilometri da percorrere rimane, ancora, un elemento importante per la scelta. I motori diesel sono tuttora indicati per le lunghe percorrenze e, soprattutto, per la guida a velocità costante

Un altro parametro da non sottovalutare è il costo del carburante: il diesel costa meno della benzina. Detto questo, i motori a benzina competono ormai con quelli diesel in termini di consumi, garantiscono maggiori prestazioni a parità di cilindrata e, non da poco, minori costi di gestione e di emissioni. 

Confronto diesel - metano

Anche su questo fronte è determinante l’utilizzo dell’auto e le abitudini di guida. Ancora una volta il diesel vince sulle lunghe percorrenze. In più il metano limita l’autonomia di guida e le prestazioni dell’auto. Oltre a non essere facilmente reperibile in tutte le stazioni di servizio. D’altro canto il metano è decisamente più ecologico e anche più economico. I pro e contro dei diesel potrebbero essere così riassunti:

pro: miglior efficienza su lunghe percorrenze, vantaggio del costo del carburante, in relazione alla facilità di reperimento.

contro: minori prestazioni a partià di cilindrata e vincoli di circolazione legati alle restrizioni per le polveri sottili.


Non rimane che scegliere....