Incidente in parcheggio: l'assicurazione risponde?

Breve storia triste: sei di fretta, corri al supermercato, carichi la spesa, fai retromarcia e... ops, dietro di te c’era un’auto: titolo della storia cosa fare in caso di incidente in parcheggio?

Incidente in parcheggio

I ritmi della nostra vita sono sempre frenetici, non si fa in tempo a fare una cosa che già si sta pensando a quella dopo; agli impegni, agli appuntamenti, al “se faccio in tempo faccio un salto lì”, il rischio è quello di prestare poca attenzione a quello che si sta facendo in quel preciso istante e anche un parcheggio può diventare un fronte a rischio indicenti.

Cosa fare in caso di incidente in un parcheggio?

Prima di sapere cosa fare è necessario fare un passo indietro, ovvero capire se si tratti di aree private o pubbliche. Il codice della strada, infatti, definisce strada l’area a uso pubblico destinata alla circolazione di pedoni, veicoli e animali. Esiste una vera e propria classificazione delle strade, come regolato dall’ articolo 2 del Codice della Strada, sulla base delle caratteristiche costruttive, tecniche e funzionali, in base alle quali vengono definite norme e regole. Per intenderci, nel codice sono indicate le caratteristiche di una strada extra-urbana, con tutte le norme che ne competono, rispetto a una strada urbana o locale.

Parcheggi: aree private a uso pubblico

Tornando all’esempio di partenza: come si definisce un parcheggio di un supermercato? Si tratta, di fatto, di un parcheggio privato a uso pubblico, in quanto l’uso è consentito a tutti. La discriminante quindi non è l’appartenenza dell’area a enti pubblici o privati, bensì è l’uso, l’utilizzo di questa area (Cassazione penale, sez. IV, 13 maggio 1988). Ergo i parcheggi dei supermercati sono considerate aree privati a uso pubblico, in quanto, pur trattandosi di aree private, sono aperti al pubblico e chiunque vi può accedere.

Cosa succede in caso di incidente in parcheggio?

Fatta questa dovuta precisazione, veniamo al punto. In caso di incidente in un parcheggio di un centro commerciale, quali normative vengono applicate? In virtù del fatto che queste aree sono considerate a uso pubblico (anche se di proprietà privata) vale la disciplina del Codice della Strada e dell’articolo 2054 del Codice Civile, che disciplina la responsabilità per danni conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore. Quindi che si tratti di parcheggi privati (per esempio condominiali o di supermercati), delimitati o meno, interrati o a cielo aperto, in caso di incidente vale la stessa disciplina delle strade a circolazione “aperta”. In sostanza: i parcheggi che garantiscono l’accesso a un numero indeterminato di persone, sono equiparati alle strade di uso pubblico, quindi i veicoli che vi circolano sono soggetti alle norme del Codice della Strada.

Chi copre i danni in caso di incidente?

Vien da sè che, in caso di incidenti in parcheggi privati a uso pubblico, risponda l’assicurazione di responsabilità civile a copertura dei danni subiti. La polizza di responsabilità civile copre i danni causati da incidente in parcheggio privato a uso pubblico. Diverso il discorso in caso di incidente avvenuto in area privata che non permette l’accesso al pubblico. In questo caso il danneggiante è responsabile del risarcimento del danno causato. Se dovessi trovarti in questa situazione ti consigliamo di consultare il Set Informativo della tua assicurazione perchè molte compagnie, come per esempio Verti, estendono la copertura dei danni anche alle aree private non aperte al pubblico. Detto questo, ti ricordiamo di prestare sempre molta attenzione quando effettui manovre in un parcheggio perchè la presenza di pedoni e utenti crea potenziale pericolo. Quindi occhio, soprattutto quando effettui la retromarcia: ricordati che devi sempre dare la precedenza, anche se hai comprato il pesce fresco!