Rinnovo patente: la guida completa

Non sai dove fare il rinnovo patente? Quanto costa? Quanto tempo ci vuole per ottenerlo? Ecco tutte le risposte che stavi cercando.
Rinnovo patente

Rinnovo patente scaduta

La patente è un documento fondamentale per circolare sulla strada e deve sempre essere in corso di validità, ciò significa che bisogna prestare attenzione alla sua data di scadenza.
I tempi di rinnovo sono differenti a seconda dell’età del titolare della patente, mentre i tempi per effettuare il rinnovo sono vincolati alla data della visita medica. Come non ritrovarsi, dunque, con una patente scaduta? Vediamo assieme tempi, costi e gli step necessari per il rinnovo della patente. Prima  di tutto occorre verificare la scadenza del documento, andando a guardare la parte frontale della tessera:
•    al punto 4a è indicata la data di rilascio del documento
•    al punto 4b la data di scadenza che ti serve per capire entro quando fare il rinnovo per non restare con i documento scaduto.

Ogni quanto è necessario il rinnovo della patente?

I tempi di rinnovo dipendono dalla tipologia di patente e dall'età del soggetto interessato, vediamoli insieme nel dettaglio.

Rinnovo patente A:

•    ogni 10 anni fino ai 50 anni di età
•    ogni 5 anni per età compresa tra 50 e 70 anni
•    ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni
•    ogni 2 anni oltre gli 80 anni.

Rinnovo patente B:

La tempistica di rinnovo è la stessa prevista per la patente A.

Rinnovo patente C:

•    ogni 5 anni fino ai 65 anni di età
•    ogni 2 anni dopo i 65 anni.

Rinnovo patente D:

•    ogni 5 anni fino ai 70 anni di età
•    ogni 3 anni per età compresa tra 70 e 80 anni
•    ogni 2 anni oltre gli 80 anni.
La scadenza della patente E segue quella della patente a cui è associata (BE, CE, etc.).

Rinnovo patente nautica:

•    ogni 10 anni fino ai 60 anni di età
•    ogni 5 anni dopo i 60 anni.

Rinnovo patente over 50, alcuni esempi

Ora che abbiamo definito tutti i tempi entro cui rinnovare le diverse patenti di guida, da questo punto in poi dell'articolo faremo riferimento per semplicità alla sola patente B, quella cioè necessaria per poter guidare le automobili.

Rinnovo patente dopo i 50 anni:

50 anni è il limite di età dopo il quale i tempi di rinnovo della patente si dimezzano, passando da 10 a 5 anni.

Rinnovo patente dopo i 80 anni:

Arrivati a 80 anni, l'intervallo di rinnovo patente per ovvi motivi diventa minimo: giungendo a 2 anni.

Rinnovo patente dopo i 90 anni:

Superati i 90 se il soggetto è ancora in grado di guidare si sottoporrà alla visita di rinnovo ogni 2 anni, come per gli over 80.
Over 80 e 90, stando a quanto stabilito dal Ministero dei trasporti, non sono tenuti a ulteriori e particolari adempimenti in sede di rinnovo della patente e devono semplicemente eseguire con cadenza biennale l’accertamento dei requisiti psico fisici presso le sedi abilitate previste dall’art. 119 del Codice della strada (medici delle sezioni di medicina legale delle ASL, ispettori medici delle Ferrovie dello Stato o medici militari).

Qual è il costo per rinnovare la patente?

I costi di rinnovo della patente B hanno una parte fissa che vale per tutti, indipendentemente dalla struttura che si sceglie per effettuare la visita, e una parte variabile che dipende dai luoghi e dai tempi scelti dal soggetto interessato.

Bollettini rinnovo patente

Iniziamo con i costi fissi, i cosiddetti "bollettini" poiché tipicamente vengono pagati in posta:
•    versamento di 10,20 euro su conto corrente intestato al ministero dei Trasporti n. 9001 (disponibile precompilato presso gli uffici postali)
•    versamento di 16 euro (a titolo di imposta di bollo) sul c/c 4028, anche in questo caso il bollettino precompilato è reperibile direttamente alle Poste.

Costo visita medica rinnovo patente

Il rinnovo della patente comporta una visita medica di valutazione dei requisiti psicofisici per una guida sicura. Le possibilità, come pure i costi da sostenere, variano a seconda di diversi fattori: dal medico della ASL a quello dei Vigili del Fuoco, dal medico delle Ferrovie alla sede ACI passando per le scuole guida, più avanti vedremo nel dettaglio dove fare la visita anche a seconda delle esigenze in termini economici e di tempo del soggetto interessato.

Quali sono i documenti necessari per il rinnovo della patente?

Per rinnovare la patente è dunque necessario fare una visita medica e dotarsi di alcuni documenti utili al rinnovo:
•    documento d’identità valido
•    patente in scadenza o scaduta
•    codice fiscale
•    per i soggetti affetti da limitazioni visive correggibili con lenti: occhiali e/o lenti a contatto
•    ricevuta del pagamento dei diritti sanitari (che dipendono dal luogo in cui si decide di fare il rinnovo)
•    attestazione del versamento di 10,20 euro su conto corrente 9001 intestato al ministero dei Trasporti
•    attestazione del versamento di 16 euro a titolo di marca da bollo sul c/c 4028
•    una foto formato tessera recente, e dunque non più vecchia di 6 mesi.

Dove rinnovare la patente?

Nel caso in cui tu debba rinnovare la patente hai a disposizione diverse opportunità.

ACI

Si tratta di una delle alternative più convenienti in termini di tempo (le attese per fissare gli appuntamenti sono brevi e si può prenotare in un momento preciso della giornata), ma è tra le più care se il tuo obiettivo è risparmiare. I costi sono quelli relativi alla visita medica e al servizio ottenuto, si tratta di cifre variabili e in alcuni casi il costo totale si aggira tra gli 80 e 130 euro circa. Precisiamo che tale importo varia a seconda dei casi.

Autoscuola

Anche in questo caso i costi sono abbastanza elevati ma i vantaggi sono:
•    rapidità nella presa degli appuntamenti
•    appuntamenti fissati in un'orario specifico della giornata, senza attese
ACI e scuole guida sono sicuramente le alternative migliori per chi ha fretta, magari perché la patente è già scaduta e non può fare a meno di prendere l'auto per motivi lavorativi o personali.

ASL

Un'altra possibilità è quella di rivolgerti al più vicino ambulatorio della ASL, prendendo appuntamento.I costi sono quelli relativi ai bollettini citati nell'elenco della documentazione elencata nei precedenti paragrafi, quindi 26,20 euro, a cui è necessario aggiungere il pagamento dei diritti sanitari (che oscilla tra i 20 e i 50 euro a seconda della località).

Altre sedi di rinnovo

ASL, ACI e scuole guida non sono le uniche strutture presso cui rinnovare la patente. È possibile effettuare la visita anche in:
•    Unità Sanitaria Territoriale delle Ferrovie (senza appuntamento, occorre preventivare almeno mezza giornata per fare tutto)
•    studi medici in cui siano presenti medici autorizzati dalla motorizzazione
•    medico dei Vigili del Fuoco
•    ispettore medico del Ministero del Lavoro.

Rinnovo patente online

Ovviamente la visita medica viene effettuata comunque di persona, ma si sono moltiplicati i servizi di prenotazione e pagamento online della visita medica, con costi totali che si aggirano attorno agli 80 euro. Si tratta di servizi molto utili che combinano il risparmio di tempo con quello economico, dal momento che è possibile confrontare i diversi costi su più sedi nella stessa città e scegliere data e costo che più ti convengono.

Quali sono i tempi previsti per il rinnovo patente?

Per rispondere a questa domanda bisogna tenere conto dei tempi necessari per ottenere l’appuntamento e per effettuare la visita medica. Una volta effettuata la visita, il medico rilascia al titolare una ricevuta contenente gli estremi anagrafici e le informazioni del conducente, nella quale verrà riportata anche la nuova data di scadenza della patente.
La ricevuta fungerà da patente provvisoria, in attesa che quella definitiva venga recapitata direttamente a casa del titolare.
È importante sapere che:
•    il documento provvisorio ha una durata di 60 giorni
•    il titolare riceverà una patente nuova in formato tessera e dovrà versare 6,86 euro per il ritiro della posta assicurata.

Casi particolari

Veniamo ora alcuni casi particolari di rinnovo patente.

Rinnovo patente per invalidi edisabili

Questi soggetti devono ottenere la cosiddetta "patente speciale": un certificato di idoneità rilasciato a persone affette da minorazioni anatomiche, funzionali o sensoriali, per la guida di veicoli opportunamente modificati in funzione delle proprie patologie. Tale certificato viene rilasciato da una Commissione Medica Locale appositamente istituita per effettuare le visite ai soggetti invalidi e disabili. Questa tipologia di patente ha una validità di 5 anni, anche se possono essere indicate validità inferiori, in relazione alle patologie e alle condizioni del soggetto interessato.

Rinnovo patente diabetici

Se hai il diabete, oltre alla normale documentazione, dovra preventivamente effettuare una visita diabetologica al fine di ottenere un certificato di idoneità.

Rinnovo patente epilettici

Le persone affette da epilessia per il rinnovo della patente devono presentare alla Commissione Medica competente un modulo compilato e sottoscritto da un neurologo di una struttura pubblica. Per ottenere il rinnovo è sufficiente un periodo libero da crisi di almeno un anno.

Rinnovo patente per invalidità non dichiarata

Nel caso in cui il conducente in fase di rinnovo non dichiari determinate patologie o invalidità, siamo in presenza di omissione e falsa autocertificazione, con dei risvolti anche penali in tema appunto di falsa certificazione. Le implicazioni potrebbero essere anche assicurative in caso di sinistro.