Qual è il mezzo di trasporto più ecologico?

Si parla tanto di CO2, inquinamento atmosferico, cambiamento climatico, ma come possiamo porre rimedio a questa urgenza planetaria? Quali sono, ad esempio, i mezzi che inquinano meno?
Mezzo di trasporto ecologico

Tutti noi possiamo contribuire alla riduzione di CO2, come? Per esempio, scegliendo i mezzi di trasporti più ecologici, vale a dire quei mezzi che, per emissioni serra, hanno un impatto decisamente inferiore sull’ambiente. Se sei curioso di sapere quali sono scorri la classifica, partendo dal peggiore.

Aereo, il più inquinante

È sicuramente nella lista nera come mezzo di trasporto decisamente inquinante. L’aereo produce circa 140 grammi di CO2 per chilometro, quindi considerando le tratte piuttosto lunghe che compiono gli aerei, possiamo affermare che sia in assoluto uno dei mezzi di trasporto più inquinanti. Un esempio? Per il tragitto Milano – Roma un aereo produce in media 70 chilogrammi di anidride carbonica. Certo, è comodo, veloce e spesso anche conveniente, ma avvelena l’aria che tutti noi respiriamo.

Navi

Vere e proprie città galleggianti, le navi da crociera possono raggiungere fino a 230 mila tonnellate, quindi hanno bisogno di motori incredibilmente potenti, ergo molto inquinanti. Non a caso la maggior parte dei delle città portuali italiane violano i limiti stabiliti per gli inquinanti dell’aria.

Trasporto su gomma

Per la numerosità e il tempo di utilizzo le automobili sono mezzi di trasporto inquinanti, insieme a autocarri, autobus, furgoni e camion. In particolare i mezzi a diesel emettono grandi quantità di ossidi di azoto e polveri sottili.

Qual è il mezzo di trasporto più ecologico?

And the winner is? Il treno si conferma come mezzo di trasporto più ecologico. Con solo 44 grammi di CO2 prodotta per chilometro, il treno sale sul posto più prestigioso del podio battendo di gran lunga gli “avversari” che producono quantità ben superiori (fino al 91% in più):
•    auto: 118 grammi di CO2 per chilometro
•    aereo: 140 grammi per CO2 per chilometro
•    camion: 158 grammi per CO2 per chilometro
Tornando quindi alla domanda: come possiamo contribuire alla riduzione di CO2? La risposta è: viaggiare in treno.

Vantaggi del viaggiare in treno

La scelta di viaggiare su rotaia, anche per brevi spostamenti in ambito locale, fa decisamente bene all’ambiente e alla qualità della nostra vita. Innanzitutto perché rappresenta un buon modo per limitare sensibilmente le emissioni di CO2, ma ci sono altri motivi che impattano anche sul nostro stile di vita da non sottovalutare:
•    sicurezza stradale: un utilizzo maggiore del treno ha impatti forti sulla sicurezza stradale in termini di riduzione dei rischi di incidenti
•    traffico: l’utilizzo del treno contribuisce a ridurre il traffico sulle nostre strade
•    tempo a disposizione: il treno ti concede un vero e proprio lusso, quello di avere del tempo a disposizione per fare ciò che preferisci, leggere, studiare, sonnecchiare o semplicemente guardare fuori dal finestrino e godersi il panorama.

Come possiamo essere tutti più ecologici?

Una sensibilità maggiore all’ambiente non può prescindere da un ripensamento completo della mobilità. Alcuni segnali sono già attivi, soprattutto nelle grandi città, dove è in continuo incremento l’utilizzo del car sharing. Anche le auto ibride ed elettriche stanno, piano piano, diventando un’alternativa alle auto tradizionali, ma la strada è ancora lunga e necessità dell’impegno di tutti noi. Detto questo esistono altre soluzioni per contribuire all’ambiente che sono alla portata di tutti e spesso hanno a che fare con le nostre abitudini e la nostra gestione del tempo. Quante volte utilizziamo l’auto per micro percorsi convinti di risparmiare tempo, ma siamo sicuri che sia veramente così, anche al netto del traffico, dei semafori, della ricerca di parcheggio e così via?