Foratura pneumatico, cosa fare e come cambiarlo

“Oh oh, cos’è questo strano rumore?” “Perché la mia auto non tiene bene la strada?” Noooo hai forato il pneumatico, o come direbbe il capo della brumm “hai un buco nella gomma”.
Foratura pneumatica

Inutile negarlo: la foratura del pneumatico è un evento che può capitare e spesso, per quell’insondabile legge di Murphy, capita sempre nel momento sbagliato.

Perchè il pneumatico si buca?

I motivi sono molteplici e possono dipendere dalle condizioni del manto stradale, dalle condizioni del veicolo e dallo stile di guida di chi lo guida. Ma può anche succedere di trovare proprio lì, in quel preciso tratto di strada, un sassolino particolarmente appuntito o un pezzetto di metallo, insomma a volte basta poco per forare un pneumatico. Posto che non puoi intevenire sul tuo destino nel caso incontrassi quel maledetto sassolino proprio lì sulla strada, puoi però limitarare il rischio di foratura a partire dal prestare maggior attenzione al tuo stile di guida, soprattutto quando percorri strade dal manto particolarmente usurato, e poi attuando una costante manutenzione dell’auto, in primis delle gomme. Secondo una statistica effettuata da Bridgestone, circa il 78% delle vetture in Europa circola con pneumatici sgonfi o che non hanno la giusta pressione, quella per intenderci consigliata dalle case produttrici. Un pneumatico gonfiato troppo o troppo poco, oltre ad essere meno performante e causa di rischi stradali, si usura anche più facilmente indebolendo la sua struttura e rendendolo più vulnerabile e forature e rotture. Quindi prima regola: fai una manutenzione costante dei tuoi pneumatici. Questo ti permetterà di limitare il rischio di “noooo ho forato la gomma”. Ma se ciò non fosse sufficiente, e di fatto non sempre lo è, ecco qualche consiglio utile nel caso ti trovassi nella condizione di dover cambiare la gomma della tua auto.

Cosa fare in caso di foratura del pneumatico?

La prima cosa da fare in questi casi, soprattutto se non si è dotati di pneumatici antiforatura o runflat, è cercare di mantenere il controllo del veicolo, quindi: riduci la velocità in modo da controllare al meglio la traiettoria e, se sei su una strada a più corsie, rientra nella corsia di destra. Cerca un luogo adatto dove accostare, la superficie deve essere il più possibile piana e l’area protetta per garantire prima di tutto la tua sicurezza e quella degli altri automobilisti. Nel caso avessi bucato in autostrada, cerca l’area di sosta più vicina. Prima di scendere dal veicolo ricordati di indossare sempre il giubbino catarifrangente omologato, così come previsto dalla normativa (articolo 162 – 4ter Codice della Strada) “è fatto divieto al conducente di scendere dal veicolo e circolare sulla strada senza avere indossato giubbotto o bretelle retroriflettenti ad alta visibilità”.Tale obbligo sussiste anche se il veicolo si trova sulle corsie d’emergenza o sulle piazzole di sosta. Una volta sceso dal veicolo devi posizionare il triangolo d’emergenza.

Come cambiare una gomma a terra

Ok ora che tu e il tuo veicolo siete in sicurezza non rimane che rimboccarsi le maniche e provare a riparare il danno. La prima cosa da fare è verificare che la tua auto abbia in dotazione la ruota di scorta o eventualmente il cosidetto “ruotino”. Per poter procedere al cambio del pneumatico è necessario avere gli “strumenti da lavoro”:
•    il cric o martinetto per sollevare l’auto
•    la chiave a croce per le ruote
•    un paio di guanti da lavoro
•    un po’ di pazienza e manualità
Se ti manca anche uno solo di questi strumenti il nostro consiglio è quello di chiamare il soccorso stradale.
Diversamente non ti rimane che:

•    svitare i dadi dello pneumatico da sostituire
•    collocare il cric sotto l’auto e sollevare  fino a quando la gomma bucata non toccherà più a terra
•    sfilare la ruota ed inserire il ruotino
•    riabbassare l’auto con il cric
•    riavvitare i bulloni
Molte auto hanno in dotazione il kit foratura pneumatico: si tratta di un kit con bomboletta spray contenente aria compressa e materiale sigillante. Il materiale sigillante ti permetterà di tappare il foro e l’aria contenuta nella bomboletta riporterà in pressione la gomma. Ovviamente non si tratta di una soluzione definitiva, perchè dovrai poi provvedere al cambio del pneumatico.
Se non sei avvezzo/a ai lavori manuali, se vai facilmente in ansia, se ti sembra un’impresa impossibile: no panic, puoi sempre chiamare il soccorso stradale. Per prevenire: controlla di avere la garanzia soccorso stradale in polizza, potrai dormire sogni più tranquilli