Home > Blog > Certificato di proprietà dell’auto smarrito, come fare?

Certificato di proprietà dell’auto smarrito, come fare?

Auto

Certificato di proprietà dell’auto smarrito

23/10/2020

Nel momento in cui compri un veicolo ti viene consegnato anche il suo certificato di proprietà (CdP). Questo documento viene rilasciato dalle unità territoriali dell’ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA), e attesta lo stato giuridico attuale del mezzo. Il certificato, nello specifico, può essere di due tipi, sia cartaceo che digitale. Non è un documento necessario affinché tu possa circolare in auto, ma è fondamentale conservarlo perché ne attesta la proprietà ed è necessario in caso di cessione del veicolo. Per questo motivo ti consigliamo di conservarlo in un luogo specifico e, soprattutto, di ricordarti dove lo hai messo. Se così non fosse, o nel caso lo avessi smarrito, non preoccuparti,

La procedura per capire cosa fare in caso di smarrimento è molto semplice.

Ho smarrito il certificato di proprietà dell’auto, come richiedere un duplicato?

in caso di l furto, smarrimento o distruzione del certificato di proprietà (CdP) dell’auto cartaceo, o del foglio complementare, è possibile richiedere un duplicato all’unità territoriale dell’ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Dovrai fare lo stesso anche se il CdP o il foglio complementare sono seriamente deteriorati.

Per poter richiedere il duplicato dovrai presentare al PRA una serie di documenti; eccoli nel dettaglio:

  • La denuncia di furto, smarrimento o distruzione del certificato di proprietà dell’auto effettuata presso le forze dell’ordine o, in alternativa, una dichiarazione sostitutiva di resa denuncia Nota bene: la denuncia può essere presentata anche da una persona differente rispetto all’intestatario del veicolo.
  • In caso di deterioramento: il certificato di proprietà cartaceo o foglio complementare deteriorati.
  • Modello NP3C, in doppio originale, compilato e sottoscritto dall’intestatario. Potrai trovarlo presso gli STA (Sportelli Telematici dell’Automobilista) delle unità territoriali ACI (PRA) e degli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC).
  • Fotocopia di un documento di identità/riconoscimento dell’intestatario.

Il duplicato del certificato di proprietà dell’auto smarrito, rubato o distrutto può essere richiesto dall’intestatario della vettura oppure da una persona da lui incaricata. Se a presentare la richiesta è un incaricato, questo dovrà presentare, insieme alla documentazione sopra elencata, anche la delega rilasciata dall’intestatario e una fotocopia del documento di identità dello stesso.

Quanto costa il duplicato del certificato di proprietà dell’auto?

I costi – previsti per Legge – per richiedere il duplicato del CdP sono:

  • 13,50€ per gli emolumenti ACI
  • 48,00€ di imposta di bollo solo se la richiesta del duplicato del CdP è per via del deterioramento del documento.

Nel caso decidessi di rivolgerti a una delegazione dell’Automobile Club o a un’agenzia di pratiche auto dovrai considerare anche la tariffa del servizio di intermediazione.

A partire dal 5 ottobre 2015 il duplicato viene rilasciato sotto forma di CDPD, ovvero certificato di proprietà digitale. Risiedendo nei Sistemi Informativi ACI questo documento non può più essere oggetto di furto, smarrimento, distruzione o deterioramento. In questo modo puoi dire addio al problema dello smarrimento del certificato di proprietà dell’auto.

Certificato di proprietà dell’auto digitale: come richiederlo?

Il rilascio del certificato di proprietà digitale avviene tramite la presentazione di una richiesta di formalità al PRA, sia che tu abbia smarrito sia che tu abbia ancora a casa il precedente documento cartaceo. Ti basterà presentarti a una delegazione ACI munito di un valido documento d’identità e del numero di targa su cui vuoi effettuare l’operazione. Gli operatori professionali procederanno all’annotazione della formalità e, dopo aver verificato l’esistenza del CdP digitale, ti verrà consegnata una ricevuta che contiene un codice di accesso con cui potrai visualizzare tale ricevuta e il CDPD. Come? È presto detto:

  • leggendo il QR code presente sulla ricevuta con uno smartphone o un tablet
  • collegandoti all’indirizzo web indicato sulla ricevuta e digitando il codice di accesso
  • utilizzando la funzione “Consulta il certificato di proprietà digitale”.

Se anche dovessi poi stampare il certificato di proprietà dell’auto e smarrirlo, distruggerlo oppure ti venisse rubato con questa modalità recuperarlo sarà un gioco da ragazzi!

Share This