Home > Blog > Bambini in auto: sicurezza e normativa seggiolini

Bambini in auto: sicurezza e normativa seggiolini

Guida sicura

Bambini in auto: sicurezza e normativa seggiolini

25/02/2020

La sicurezza stradale è una tematica attuale e di grande rilevanza collettiva. In particolare, poi, quando si parla di sicurezza dei bambini in auto la soglia d’attenzione deve essere ancora più elevata. Per questo abbiamo deciso di collaborare con ASAPS, l’Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, attraverso il Progetto “Sicuri si Nasce”. L’obiettivo? Produrre un’analisi puntuale degli incidenti stradali che riguardano i bambini con lo scopo di dare vita a interventi di prevenzione verso la cittadinanza capaci di trasmettere best practices a grandi e piccini.

Sicurezza stradale dei bambini, qual è la situazione

Dalla collaborazione con ASAPS emerge come nel 2018 siano stati 43 gli incidenti sulle strade che hanno coinvolto bambini, e di questi purtroppo 49 hanno perso la vita. Rispetto al 2017 questo numero è drammaticamente cresciuto del 22,5%. Dall’analisi emerge inoltre che circa il 51%, era trasportato a bordo dei veicoli. La sicurezza stradale dei bambini rimane centrale anche quando parliamo di mezzi come gli scuolabus: sono stati infatti 9 gli incidenti con bambini feriti che hanno riguardato questi veicoli. Sono invece 77 gli episodi di questo tipo che sono avvenuti nei pressi di una scuola. I bambini però non sono a rischio soltanto quando si parla di veicoli. Dal report è emerso infatti come siano stati 11 i piccoli travolti con la loro bicicletta e 12 i bambini che hanno perso la vita mentre erano a piedi per strada.

Bambini in auto, la sicurezza sulle strade

La tematica della sicurezza stradale dei bambini in auto passa anche dalla tipologia di strada che si percorre. I dati evidenziano come 23 incidenti con bambini sono avvenuti su strade statali e provinciali, 11 nei centri urbani e 6 in autostrada. Le regioni con il più alto numero di minori coinvolti in incidenti sono state invece la Lombardia e il Lazio.

Le cause principali degli incidenti stradali

I risultati emersi dal report pongono ancora una volta l’attenzione sul tema del fissaggio dei piccoli sui seggiolini auto. Al fissaggio corretto del seggiolino viene affidata l’incolumità e la vita stessa dei minori. In questo senso devi sapere che esistono due tipologie di fissaggio. La prima prevede l’appoggio del seggiolino sul sedile, con o senza una base, e l’uso delle cinture di sicurezza. La seconda invece prevede il fissaggio del seggiolino sulla base ISOFIX, un sistema di fissaggio internazionale presente in tutte le auto.
Il problema del corretto fissaggio dei seggiolini non esaurisce i rischi per i bambini sulle strade. In base a quanto riportato dall’ANAS, l’Azienda Nazionale Autonoma delle Strade, la distrazione alla guida è tra i principali motivi di incidenti stradali: in Italia la scarsa attenzione al volante, legata per esempio all’utilizzo del telefono mentre si guida, è oggetto di sanzione pecuniaria e sospensione della patente in caso di recidiva in base all’articolo 173 del Codice della Strada. Altre cause che provocano incidenti in strada sono l’eccesso di velocità e il mancato rispetto dei segnali e del Codice della Strada.

Sicurezza stradale dei bambini, cosa dice la legge e quali sono gli obblighi

I bambini sono soggetti deboli e passivi quando si parla di viaggi in auto. In quanto tali i più piccoli corrono rischi ancora maggiori rispetto agli adulti quando si parla di incidenti stradali: infatti i minori potrebbero essere più facilmente proiettati in avanti o fuori dall’abitacolo a causa della loro taglia ridotta. In aggiunta, la scarsa resistenza muscolare e la delicatezza degli organi li espongono maggiormente al rischio di lesioni. Per questa ragione vi è l’obbligo normativo, sancito dall’Art. 172 del Codice della Strada, di far viaggiare i bambini in auto con appositi sistemi di ritenuta, sin dal loro primo viaggio. Fino ai 15 mesi di età del bambino, poi, il seggiolino deve essere rivolto in senso contrario alla direzione di marcia, come definito dal regolamento UN/ECE R129. Inoltre, come stabilito dalla normativa R44/04 per i bambini alti meno di 125 cm vi è l’obbligo di utilizzare un apposito schienale.
Conoscere qual è la situazione attuale sul tema della sicurezza dei bambini in auto, sia da un punto di vista delle statistiche sia per quanto riguarda accorgimenti da adottare e obblighi di Legge, risulta fondamentale per tutelare la vita dei più piccoli e viaggiare sicuri!

 

Share This