Gomme ecologiche

La produzione degli pneumatici è un mercato in continua ascesa: le richieste di gomme per veicoli sono sempre maggiori, così come la necessità di smaltimento di quelle usate.

Gomme ecologiche

La produzione degli pneumatici è un mercato in continua ascesa: le richieste di gomme per veicoli sono sempre maggiori, così come la necessità di smaltimento di quelle usate.

Gli pneumatici contribuiscono, ahinoi con un ruolo determinante, all’inquinamento ambientale: non solo perché i materiali con cui sono prodotti sono tossici, ma perché diffondono nell’aria la polvere di pneumatico, dovuta alla frantumazione del copertone in piccoli frammenti di gomma. La produzione di gomme ecologiche diventa, quindi, la nuova frontiera per una mobilità sostenibile in grado di garantire un impatto ambientale minimo e controllato, a vantaggio non solo dell’ambiente, ma anche della nostra salute.

Le case produttrici, negli anni, hanno dimostrato di essere sensibili all’argomento. Sono numerosi, infatti, gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo di gomme ecologiche.

Le sperimentazioni vanno dalla realizzazione di pneumatici con materie prime rinnovabili e biodegradabili, al miglioramento delle caratteristiche tecniche in grado di ottimizzare le prestazioni e la durata. Vediamo qualche esempio.

Gomme al tarassaco

Conosciuto anche come dente di leone, il tarassaco è un pianta erbacea comune anche nei nostri campi (per intenderci è quel fiore giallo con più strati di petali stretti sovrapposti). Oltre ad avere numerose proprietà benefiche, le radici di tarassaco possono essere utilizzate come gomma ecologica e, quindi, impiegate nella produzione di pneumatici. Battezzati con il nome di Taraxagum (dalla denominazione botanica del tarassaco) sono in fase di sperimentazione.

Gomme “ai cereali”

Detta così sembrerebbe un nuovo gusto di “cicca” da masticare, invece si tratta di uno progetto volto a sostituire il butadiene (l’idrocarburo largamente utilizzato nella produzione delle gomme sintetiche) con sfalci e paglie di cereali e barbabietole.

Gomme al mais

Un altro progetto in fase di studio è la produzione di un additivo derivante dall’amido del mais, che potrebbe potenzialmente sostituire parte del nerofumo e della silice attualmente utilizzati per la produzione di pneumatici ecologici. Queste nuove gomme consentiranno una riduzione di emissione di polveri sottili.