Home > Blog > CAI doppia firma: ecco perché conviene sempre compilarla

CAI doppia firma: ecco perché conviene sempre compilarla

Guida sicura

CAI doppia firma: ecco perché conviene sempre compilarla

15/04/2021

Pensavi che fosse la tua giornata fortunata e, invece, proprio mentre ti avvicinavi alla tua auto parcheggiata, hai visto un altro veicolo che faceva manovra in retromarcia. Hai pensato che il conducente si sarebbe fermato in tempo ma, evidentemente, la fortuna ti ha voltato le spalle. Se sei un inguaribile ottimista, dovrai in ogni caso ammettere che il danno non è esagerato e, soprattutto, che nessuno si è fatto male. Ma c’è qualcos’altro che puoi fare per migliorare le cose: compilare, insieme all’altro conducente, il modulo di Constatazione Amichevole di Incidente (CAI) che serve a sintetizzare le informazioni più importanti del sinistro in poche facciate. Entrambi i conducenti dovrebbero poi procedere alla firma del modulo negli spazi designati.

Quali sono i vantaggi della CAI doppia firma?

La compilazione a doppia firma del cosiddetto modulo blu ti consente di sfruttare appieno le possibilità offerte dall’indennizzo diretto, inoltre può proteggerti da eventuali contestazioni che potrebbero mettere in pericolo persino la tua classe di bonus malus.

In caso di ragione o concorso di colpa, la procedura sarà quindi più snella e avrai molte meno preoccupazioni:

  • Avrai come diretto interlocutore la tua compagnia di assicurazioni che si occuperà di gestire interamente la pratica fino alla liquidazione del danno.
  • Dovrai semplicemente consegnare il modulo firmato alla tua compagnia, anche tramite il perito o la carrozzeria, senza la necessità di scrivere una denuncia dettagliata o di raccogliere delle testimonianze.
  • La possibilità di una contestazione della dinamica sarà inferiore rispetto alla compilazione di una CAI con una sola firma.

Come si compila una CAI doppia firma?

La firma di entrambi i conducenti è fondamentale per ottenere i vantaggi appena descritti, ma ricordati che nel modulo blu devono essere trascritti altri dati fondamentali: le targhe dei veicoli e le rispettive compagnie di assicurazione, il nome e il cognome degli assicurati, la dinamica del sinistro.

Inoltre, ricordati che la convenzione si applica soltanto in caso di incidente fra due veicoli. Se c’è un terzo veicolo coinvolto, il modulo potrà essere utilizzato per raccogliere i dati ma non sarà applicabile la procedura di indennizzo diretto da parte della propria compagnia.

In caso di urto con una bicicletta o con un pedone, dopo avere allertato le autorità di primo soccorso, sarà sempre indispensabile raccogliere i dati delle controparti ma, anche in questo caso, non sarà applicabile la convenzione.

Ricorda anche di indicare negli appositi campi:

  • l’eventuale presenza di testimoni (indicandone le generalità se conosciute);
  • l’eventuale intervento di autorità specificando se si è trattato di Vigili Urbani, Polizia, Carabinieri.

Se ci sono lesioni posso compilare una CAI doppia firma?

Se escludiamo i casi appena descritti, nei quali la convenzione non è applicabile per la presenza di un terzo veicolo o di un pedone/ciclista, le lesioni potranno essere risarcite secondo la procedura della CAI doppia firma con queste modalità:

  • Lesioni fisiche del conducente: sono risarcibili le cosiddette “lesioni lievi”, si tratta della tipologia più comune di lesioni che si riscontrano durante un incidente automobilistico.
  • Lesioni dei terzi trasportati: sono risarcibili anche le cosiddette “lesioni gravi”.

Come avviare la procedura di indennizzo diretto

La procedura di indennizzo diretto è pensata per rendere meno complicato il percorso verso il risarcimento del danno. Se sei in possesso di una CAI doppia firma, con dinamica a tuo favore o concorso di colpa, dovrai contattare al più presto la tua compagnia (un dovere da compiere in ogni tipologia di sinistro), seguire le semplici istruzioni per l’invio di una copia del modulo e prendere appuntamento per la perizia del veicolo.

Ricorda che con Verti puoi aprire un sinistro in autonomia dalla tua area personale.

Come vedi, anche se la fortuna non è sempre dalla tua parte, c’è una procedura che può semplificarti la vita. Ricordati di guidare sempre con la massima prudenza, di mantenere la calma in caso di sinistro, e, soprattutto, di firmare il modulo insieme alla controparte.

Share This